Category Archives: COACHING

Strive for Excellence and Make it a Habit

Aristotle’s famous quote says that “We are what we repeatedly do. Excellence, therefore, is not an act, but a habit”.7-habits-of-highly-effective-people

Stephen Covey’s besteller book “The 7 Habit of Highly Effective People“, worldwide symbol and foundation of modern coaching,  try to gather together the most relevant habits of successful and happy people.

The lesson I learned reading this book, that’s probably my favourite one, is how to strive excellence in everything we do and how to avoid life to pass you by.

Waiting for something good to happen in your life doesn’t provide you the same satisfaction than striving to achieve it.

Those are the 7 habits Stephen Covey pointed out:

7habitsHABIT 1: Be Proactive

Proactivity means “taking control and making things happen rather than just adjusting to a situation or waiting for something to happen”. (1)

HABIT 2: Begin with the End in the Mind

“Begin with the End in Mind” means to begin each day, task, or project with a clear vision of your desired direction and destination.
If you don’t make a conscious effort to visualize who you are and what you want in life, then you empower other people and circumstances to shape you and your life.

HABIT 3: Put First Things First

What comes first in your life? First Things are those things you, personally, find of most worth.
If you put first things first, you are organizing and managing time and events according to your personal priorities.

HABIT 4: Think Win-Win

We think about succeeding in terms of someone else failing. Life becomes a zero-sum game: “If you win, I lose”.
Thinking Win-Win means to constantly seek mutual benefit in all human interactions.

HABIT 5: Seek First to Understand, Then to Be Understood

You spend years learning how to read and write, and years learning how to speak. But what about listening?
Most people listen with the intent to reply, not to understand.

HABIT 6: Synergize

When people begin to interact together genuinely, and they’re open to each other’s influence, they begin to gain new insight.
It is the idea that the whole is greater than the sum of the parts.

HABIT 7: Sharpen The Saw

Sharpen the Saw means having a balanced program for self-renewal in the four areas of your life: physical, social/emotional, mental, and spiritual. It keeps you fresh so you can continue to practice the other six habits.

7habit

Reference and more info: Stephen R Covey

Le prime cose al primo posto


“Con il paradigma «più è meglio», cerchiamo sempre di inserire più attività nel tempo che abbiamo.
Ma che importa quanto facciamo, se ciò che facciamo non è ciò che conta maggiormente? “ – Stephen Covey

Ecco un’aneddotto che spesso gira su internet e nelle conferenze sul time management per aiutare alla riflessione:

 

Un professore di filosofia un giorno entrò in classe e mise alcuni oggetti sulla cattedra.
Quando la lezione ebbe inizio, senza dire una parola, prese un grosso contenitore di vetro vuoto e cominciò a riempirlo con pezzi di roccia abbastanza grossi.

Alla fine chiese ai suoi studenti se il contenitore fosse pieno.
Gli studenti risposero di sì.

Allora il professore prese un sacchetto di sassolini e li versò nel contenitore, scuotendolo un pochino.
I sassolini ovviamente andarono a riempire gli spazi vuoti tra i pezzi di roccia.

Allora il professore chiese di nuovo ai suoi studenti se il contenitore fosse pieno.
E gli studenti risposero di sì.

Il professore allora prese un sacchetto di sabbia e la versò nel contenitore.
Naturalmente la sabbia riempì tutti i gli spazi ancora vuoti e il professore chiese di nuovo se il contenitore fosse pieno.

Ancora una volta il professore chiese agli studenti se il contenitore fosse pieno e anche questa volta essi risposero di sì, senza alcun dubbio.
Allora il professore tirò fuori da sotto la scrivania, 2 lattine di birra e le versò completamente dentro il vasetto, inzuppando la sabbia.

“Adesso, voglio che vi rendiate conto che il contenitore rappresenta la vostra vita”, disse il professore.

“Le rocce sono le cose importanti – la vostra famiglia, il vostro compagno o la vostra compagna, la vostra salute, i vostri figli, i vostri amici – cose per cui, se anche tutto il resto andasse perduto, la vostra vita risulterebbe ancora piena.
I sassolini sono le altre cose che possono contare nella vita, come ad esempio il vostro lavoro, la casa.
La sabbia è tutto il resto: le piccole cose di poco conto.”
“Se mettete la sabbia per prima nel contenitore”, continuò il professore “non rimane spazio per i sassolini e le rocce.
Lo stesso succede con la vostra vita: se spendete tutto il vostro tempo per dedicarvi alle cose di poco conto, non avrete più spazio per quelle davvero importanti.
Fate attenzione alle cose che contano veramente per la vostra felicità.
Giocate con i vostri figli, abbiate cura della vostra salute, uscite a ballare con la persona a cui volete bene, coltivate le amicizie.
Ci sarà sempre tempo per andare al lavoro, pulire la casa, organizzare una cena o portare via i rifiuti.
Occupatevi prima di tutto delle rocce.
Stabilite bene le priorità. Tutto il resto è solo sabbia”

Una studentessa allora alzò la mano e chiese al professore cosa rappresentasse la birra. 

Il professore sorrise e disse “Sono contento che me l’abbia chiesto: era giusto per dimostrarvi che non importa quanto piena possa essere la vostra vita, perché c’è sempre spazio per un paio di birre!”

Gianni Giuseppe

Il Principio di Pareto: legge empirica per l’ottimizzazione dei risultati

80-20 rule Il Principio di Pareto, noto anche come la regola del 80/20, è una legge empirica che afferma che il 20% delle attività che svolgi determina l’80% dei risultati che otteni!

Questo significa che normalmente l’80% del nostro tempo viene dispersa in attività che non danno i risultati che desideriamo raggiungere.

Il principio di Pareto fu formulato per la prima volta da Joseph Juran alla fine degli anni ’40, ma prese il nome da Vilfredo Pareto che nel 1906 osservò come in Italia il 20% della popolazione possedeva l’80% della ricchezza.

Il principio di Pareto trova presto applicazione dunque nelle diverse tecniche di ottimizzazione e di gestione del tempo.
80 - 20 rule
Dunque per ottenere l’80% del tuo obiettivo, dovrai innanzitutto concentrarti sul 20% delle azioni più importanti che ti permetteranno di raggiungerlo.

 

Alcuni esempi di applicazione del principio di Pareto:

– L’80% delle informazioni utili in un libro,documento.. sono contenute nel 20% delle sue pagine.
– L’80% dello stress è generato dal 20% delle cose che stressano.
– Il 20% delle persone svolge l’80% del lavoro
– L’80% dell’energia mondiale è consumata dal 20% della popolazione,
– L’80% del traffico urbano si sviluppa per il 20% delle sue strade cittadine.
– L’80% dei ricavi di un’azienda deriva dal 20% dei suoi prodotti.
– L’80% dei reclami proviene dal 20% dei clienti.
– L’80% degli errori è causato dal 20% dei componenti.

Gianni Giuseppe

The Hierarchy of Needs: Maslow’s Theory of Motivation

The basis of Maslow’s theory of motivation is that human beings are motivated by unsatisfied needs, and that certain lower needs need to be satisfied before higher needs can be addressed.

The most fundamental and basic four layers of the pyramid contain what Maslow called “deficiency needs” or “d-needs“: Esteem, Friendship and Love, Security, and Physical Needs.

With the exception of the most fundamental (physiological) needs, if these “deficiency needs” are not met, the body gives no physical indication but the individual feels anxious and tense.

While a person is motivated to fulfill these basal desires, they continue to move toward growth, and eventually self-actualization. Every person is capable and has the desire to move up the hierarchy toward a level of self-actualization.

Unfortunately, progress is often disrupted by failure to meet lower level needs: Maslow suggested that only 2% of the people in the world really achieve self actualization.

The orginal hierarchy of needs five-stage model includes:

1. Biological and Physiological needs – air, food, drink, shelter, warmth, sex, sleep, etc.

2. Safety needs – protection from elements, security, order, law, limits, stability, etc.

3. Belongingness and Love needs – work group, family, affection, relationships, etc.

4. Esteem needs – self-esteem, achievement, mastery, independence, status, dominance, prestige, managerial responsibility, etc.

5. Self-Actualization needs – realizing personal potential, self-fulfillment, seeking personal growth and peak experiences.
Hierarchy of Needs

(Click on image to enlarge)

APPLICATIONS

From Maslow’s theory of motivation, modern leaders and executive managers find means of employee motivation for the purposes of employee and workforce management.

Nearly every masters degree program, whether it be marketing, psychology, or project management includes a discussion about how Maslow’s needs hierarchy impacts their given profession:

  • Masters in Psychology need to understand this fundamental building block to modern theories of motivation.
  • Masters in Marketing need to understand the motivation of their target demographic to suitably identify a campaign that approaches their current level of need.
  • Masters in Project Management need to approach their team members and stakeholders with the appropriate motivation to effectively deliver their projects

EXPANDED PYRAMID 

A more recent eight-stage model has been developed during the 1990s, with the addition of other 3 needs:

Cognitive needs – knowledge, meaning, etc.

Aesthetic needs – appreciation and search for beauty, balance, form, etc.

Transcendence needs – helping others to achieve self actualization.

 

Here’s a video about the expanded hierarchy of needs:

 

Main References:

– Abraham Maslow – Father of Modern Management

– Simply Psychology

Gianni Giuseppe